Trofie con pesto di rucola e stracciatella

Ingredienti per due persone

Per la pasta:

  • 200 gr di semola di grano duro rimacinata
  • 110 gr acqua
  • un pizzico di sale

Per il pesto:

  • 50 gr rucola
  • 30 gr parmigiano
  • 20 gr pecorino (oppure altrettanto parmigiano)
  • 20 gr pinoli
  • 1 cubetto di ghiaccio
  • 1/2 spicchio d’aglio (facoltativo)
  • 70 gr d’olio extravergine d’oliva
  • Sale q.b.

Iniziate preparando le trofie quindi in una ciotola versate la semola creando uno spazio al centro e versate l’acqua regolando un pizzico di sale.

Mescolate con una forchetta inglobando poco a poco la semola fino ad ottenere un impasto abbastanza compatto da essere impastato con le mani. Impastate per qualche minuto e lasciate riposare l’impasto avvolto in pellicola trasparente per almeno mezz’ora.

Trascorso il tempo di riposo, l’impasto avrà perso elasticità e risulterà più liscio e omogeneo.

A questo punto prendete una piccola parte d’impasto e ricavate una striscia sottile da dividere in piccoli rettangoli.

Stendete ogni rettangolo con il palmo della mano andando avanti e indietro sul piano di lavoro e rendete le estremità più sottili rispetto alla parte centrale. Se invece preferite dare alle trofie la classica forma attorcigliata, allora servitevi di una spatola rigida, partite da un’estremità ed esercitate pressione arrotolando su sé stesso l’impasto.

All’inizio il movimento potrà sembrare un po’ lento e difficile ma poco a poco si perfezionerà la tecnica e risulterà più semplice.

Disponete le trofie sul tagliere aggiungendo un po’ di semola così da evitare che si attacchino l’una all’altra.

Occupatevi ora del pesto quindi, in un mixer, tritate la rucola (lavata e ben asciutta) insieme al parmigiano, pecorino, aglio, pinoli e il cubetto di ghiaccio che aiuterà a mantenere il colore del pesto acceso e vivido. Regolate di sale.

Mentre le lame sono in azione, versate poi l’olio a filo fino ad ottenere un pesto cremoso ed omogeneo.

Sia il pesto che le trofie si possono congelare in freezer così da essere scongelate all’occorrenza. Le trofie andranno cotte in acqua bollente e salata e scolate al primo bollore. Unitele infine al pesto e servitele aggiungendo infine la stracciatella e i pinoli tostati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *