Gnocchetti rigati con pomodoro e ricotta

il

Ingredienti per due persone

Per la pasta:

  • 90 gr farina 00
  • 1 uovo medio

Per il condimento:

  • 150 gr pomodorini ciliegino 
  • Passata di pomodoro q.b.
  • 150 gr ricotta di pecora (o mista)
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaio di olio extravergine 
  • Sale e pepe q.b.
  • Basilico o erbe aromatiche a piacere

Iniziate preparando la pasta, quindi versate la farina in una ciotola creando uno spazio al centro in cui rovesciare l’uovo. Con una forchetta, iniziate ad amalgamare l’uovo alla farina, avendo cura di mescolare bene fino ad ottenere una crema liscia e omogenea. 

A questo punto inglobate la farina presente ai lati. Quando l’impasto sarà diventato più compatto, trasferitelo su un tagliere e impastate con le mani per qualche minuto.

Il risultato finale sarà un panetto liscio e morbido. Lasciatelo riposare 15 minuti avvolto in pellicola trasparente o in un sacchetto di plastica. Trascorso il tempo di riposo, dividete il panetto in 3 parti uguali e create delle strisce sottili, tipo serpentelli.

Con un coltello, tagliate dei piccoli pezzetti di 1 cm. Disponete un gnocchetto per volta sul rigagnocchi e, con il pollice, esercitate pressione facendo girare il gnocchetto su sé stesso. 

Lasciate asciugare i gnocchetti sul tagliere e nel frattempo preparate il sugo.  Lavate e tagliate i pomodorini a metà. In una padella antiaderente versate un cucchiaio d’olio, i pomodorini e un cucchiaino di zucchero. Lasciate cuocere coperto per 10 minuti facendo attenzione a non bruciarli, se necessario aggiungete un po’ d’acqua di cottura. 

Quando i pomodorini si saranno ammorbiditi e caramellati, versate la passata di pomodoro e abbassate la fiamma, regolando di sale e pepe. Aggiungete poi il basilico o erbe aromatiche a piacere.

A questo punto versate la ricotta e mescolate fino a quando non si sarà ben amalgamata al sugo di pomodoro. 

Cuocete i gnocchetti in acqua bollente e salata per 5-7 minuti, scolateli e fateli mantecare in padella.

Infine aggiungete il basilico (o erbe aromatiche a piacere) e un’ultima macinata di pepe nero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *